Lo sviluppo dei materiali Soft Magnetic Composite (SMC) rappresenta una soluzione innovativa per diversi settori applicativi, in particolare nel campo delle macchine elettriche e nell’ambito delle telecomunicazioni. Se da un lato l’impiego dei tradizionali lamierini permette in generale una progettazione 2D dei circuiti magnetici, obbligando i produttori ad adottare geometrie semplici, dall’altro i materiali SMC offrono invece la possibilità di realizzare dei nuclei magnetici aventi forme complesse tramite la metallurgia delle polveri. Inoltre, gli SMC presentano delle perdite energetiche inferiori ai tradizionali lamierini e proprietà magnetiche costanti a medio-alte frequenze d’esercizio. In questo lavoro si propone l’adozione di un nuovo rivestimento isolante sulle polveri ferromagnetiche, realizzato usando la tecnica di impact mill. Le polveri ferromagnetiche vengono ricoperte con particelle di silicio e ferrite, materiali in grado di essere sottoposti a processi o trattamenti termici ad alte temperature. Questi nuovi materiali SMC, sono stati interamente preparati e in seguito caratterizzati dal punto di vista delle proprietà magnetiche e delle perdite nel ferro. Infine, la qualità del rivestimento è stata indagata per mezzo della microscopia elettronica a scansione (SEM).

APPLICAZIONE DELLA TECNICA DI IMPACT MILL PER LA PRODUZIONE DI MATERIALI SOFT MAGNETIC COMPOSITE / Poskovic, Emir; Franchini, Fausto; Carosio, Federico; ACTIS GRANDE, Marco; Ferraris, Luca. - ELETTRONICO. - 38° edizione del nostro Convegno NAZIONALE ASSOCIAZIONE ITALIANA DI METALLURGIA:(2021), pp. 1-6. ((Intervento presentato al convegno AIM 2021 Convegno tenutosi a Napoli (Italia) nel 18 ÷ 26 Gennaio 2021.

APPLICAZIONE DELLA TECNICA DI IMPACT MILL PER LA PRODUZIONE DI MATERIALI SOFT MAGNETIC COMPOSITE

Emir Pošković;Fausto Franchini;Federico Carosio;Marco Actis Grande;Luca Ferraris
2021

Abstract

Lo sviluppo dei materiali Soft Magnetic Composite (SMC) rappresenta una soluzione innovativa per diversi settori applicativi, in particolare nel campo delle macchine elettriche e nell’ambito delle telecomunicazioni. Se da un lato l’impiego dei tradizionali lamierini permette in generale una progettazione 2D dei circuiti magnetici, obbligando i produttori ad adottare geometrie semplici, dall’altro i materiali SMC offrono invece la possibilità di realizzare dei nuclei magnetici aventi forme complesse tramite la metallurgia delle polveri. Inoltre, gli SMC presentano delle perdite energetiche inferiori ai tradizionali lamierini e proprietà magnetiche costanti a medio-alte frequenze d’esercizio. In questo lavoro si propone l’adozione di un nuovo rivestimento isolante sulle polveri ferromagnetiche, realizzato usando la tecnica di impact mill. Le polveri ferromagnetiche vengono ricoperte con particelle di silicio e ferrite, materiali in grado di essere sottoposti a processi o trattamenti termici ad alte temperature. Questi nuovi materiali SMC, sono stati interamente preparati e in seguito caratterizzati dal punto di vista delle proprietà magnetiche e delle perdite nel ferro. Infine, la qualità del rivestimento è stata indagata per mezzo della microscopia elettronica a scansione (SEM).
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Emir Poskovic_pubblicazione 2020 AIM.pdf

non disponibili

Tipologia: 2a Post-print versione editoriale / Version of Record
Licenza: Non Pubblico - Accesso privato/ristretto
Dimensione 955.09 kB
Formato Adobe PDF
955.09 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11583/2934526