Il paesaggio è strumento di sintesi (Gambino, Cassatella, 2005) sempre più prestato al “vision and strategy making” (Primdahl et al., 2013). A seguito della CEP, il paesaggio richiede per definizione la partecipazione delle comunità locali nei processi di governo del territorio. In particolare, lo spazio coltivato contemporaneo è oggetto delle istanze più diverse della società, ma senza un progetto coerente e territorializzato, anche le politiche e gli strumenti settoriali più sofisticati danno luogo a esiti più spesso concorrenti che multifunzionali. Come elaborare queste aspirazioni in un progetto condiviso di territorio? Come consentire anche al dibattito non esperto di basarsi su una visione chiara dei servizi richiesti allo spazio rurale? Il paesaggio è chiave idonea per un progetto coerente del territorio rurale poiché consente di elaborare sintesi operative a partire da interpretazioni esperte e istanze sociali differenziate. Il paper illustra un’esperienza di coinvolgimento sociale nell’individuazione di politiche per il paesaggio rurale dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea, nell’ambito di una ricerca-azione condotta con l’Osservatorio del Paesaggio locale. Il modello dei Cultural Ecosystem Services è stato impiegato per rivelare servizi paesaggistici e valori degli stakeholders e per sollecitare il pubblico non esperto su prospettive desiderabili per il proprio paesaggio.

Cultural Ecosystem Services come strumento per la definizione di scenari e politiche di paesaggio partecipati. Una ricerca-azione nell'Anfiteatro Morenico di Ivrea / Cassatella, Claudia; Seardo, BIANCA MARIA. - ELETTRONICO. - (2015), pp. 452-459. ((Intervento presentato al convegno XVIII Conferenza Nazionale SIU - Società Italiana degli Urbanisti ITALIA '45-'45. RADICI, CONDIZIONI, PROSPETTIVE tenutosi a Venezia (Italia) nel 11-13 giugno 2015.

Cultural Ecosystem Services come strumento per la definizione di scenari e politiche di paesaggio partecipati. Una ricerca-azione nell'Anfiteatro Morenico di Ivrea

CASSATELLA, CLAUDIA;SEARDO, BIANCA MARIA
2015

Abstract

Il paesaggio è strumento di sintesi (Gambino, Cassatella, 2005) sempre più prestato al “vision and strategy making” (Primdahl et al., 2013). A seguito della CEP, il paesaggio richiede per definizione la partecipazione delle comunità locali nei processi di governo del territorio. In particolare, lo spazio coltivato contemporaneo è oggetto delle istanze più diverse della società, ma senza un progetto coerente e territorializzato, anche le politiche e gli strumenti settoriali più sofisticati danno luogo a esiti più spesso concorrenti che multifunzionali. Come elaborare queste aspirazioni in un progetto condiviso di territorio? Come consentire anche al dibattito non esperto di basarsi su una visione chiara dei servizi richiesti allo spazio rurale? Il paesaggio è chiave idonea per un progetto coerente del territorio rurale poiché consente di elaborare sintesi operative a partire da interpretazioni esperte e istanze sociali differenziate. Il paper illustra un’esperienza di coinvolgimento sociale nell’individuazione di politiche per il paesaggio rurale dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea, nell’ambito di una ricerca-azione condotta con l’Osservatorio del Paesaggio locale. Il modello dei Cultural Ecosystem Services è stato impiegato per rivelare servizi paesaggistici e valori degli stakeholders e per sollecitare il pubblico non esperto su prospettive desiderabili per il proprio paesaggio.
9788899237042
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2015 SIU AMI.pdf

accesso aperto

Descrizione: 2015 SIU AMI ricerca azione
Tipologia: 2. Post-print / Author's Accepted Manuscript
Licenza: PUBBLICO - Tutti i diritti riservati
Dimensione 553.82 kB
Formato Adobe PDF
553.82 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11583/2637959
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo