Il libro tratta dei sistemi di attuazione controllata, ossia dei sistemi meccatronici genericamente costituiti da regolazione, attuazione e sensorizzazione, detti anche servosistemi. Gli argomenti esposti sono rivolti a valutare gli aspetti costitutivi e architetturali, prestazionali, progettuali, di modellazione e predittivi dei servosistemi, in generale presentando metodologie e descrivendo fenomeni che fanno parte della ampia e articolata tematica della Meccatronica. Il termine meccatronica ha indicato originariamente la congiunzione fra sistema meccanico, sistema elettronico e sistema informatico, essendo stato sostanzialmente sinonimo di un legame coordinato di sistemi meccanici, elettrici e di calcolo al fine di realizzare un prodotto ottimale. Sempre agli albori della meccatronica, ormai almeno quattro decenni orsono, veniva indicato che il prodotto meccatronico doveva avere una "funzionalità meccanica", ossia le parti che lo compongono dovevano operare in modo da generare leggi temporali di grandezze meccaniche (spostamenti, velocità, accelerazioni, forze, coppie, pressioni, portate, temperature, ...). Veniva altresì indicato che il prodotto meccatronico doveva disporre di un algoritmo di controllo, di tipo continuo, implementato per mezzo di un programma o di un processo più o meno complesso, che lo differenziava da un sistema elettro-meccanico, che presenta azioni di controllo semplici, realizzate per mezzo di interruttori, solenoidi, attuatori on-off, nei quali il controllo è implementato con parametri fissi, con relè, con semplici controllori logici programmabili (PLC). Le innumerevoli soluzioni oggi presenti in tutti i domini applicativi genericamente industriali, o più specifici quali ad esempio dell’automotive o dell’aerospazio, hanno superato tali originarie definizioni e differenziazioni, ma, a parere degli autori, restano ancora oggi valide le considerazioni sulla configurazione del sistema meccatronico, con particolare riferimento alla necessità di una trasversalità di competenze, di tipo prettamente sistemistico. Il contenuto del libro ha sia un obiettivo didattico, sia vuole essere un supporto introduttivo alla trattazione e al dimensionamento dei servosistemi, detti anche sistemi di attuazione controllata. Con riferimento al primo obiettivo, il libro raccoglie e descrive gli argomenti che vengono sviluppati nell’ambito delle lezioni dell’insegnamento "Meccatronica" offerto agli allievi della Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica del Politecnico di Torino, ed è un riferimento come note introduttive per il corso di III livello per la scuola di Dottorato di Ricerca denominato "Servosystems: Characteristics, analytical tools and application to a use case - aircraft fligh controls". Al fine del raggiungimento del secondo obiettivo, che intrinsecamente è anche la finalità formativa dei suddetti insegnamenti curriculari, si è cercato di introdurre nel testo gli strumenti indispensabili per la comprensione, identificazione, modellazione e simulazione di sistemi genericamente meccatronici, in particolare di sistemi che hanno una funzionalità meccanica e che hanno la configurazione di un servosistema.

Meccatronica - Analisi, progettazione e modellazione di servosistemi / Bertolino, ANTONIO CARLO; DE MARTIN, Andrea; Nesci, Andrea; Sorli, Massimo. - STAMPA. - (2021), pp. 1-468.

Meccatronica - Analisi, progettazione e modellazione di servosistemi

Antonio Carlo Bertolino;Andrea De Martin;Massimo Sorli
2021

Abstract

Il libro tratta dei sistemi di attuazione controllata, ossia dei sistemi meccatronici genericamente costituiti da regolazione, attuazione e sensorizzazione, detti anche servosistemi. Gli argomenti esposti sono rivolti a valutare gli aspetti costitutivi e architetturali, prestazionali, progettuali, di modellazione e predittivi dei servosistemi, in generale presentando metodologie e descrivendo fenomeni che fanno parte della ampia e articolata tematica della Meccatronica. Il termine meccatronica ha indicato originariamente la congiunzione fra sistema meccanico, sistema elettronico e sistema informatico, essendo stato sostanzialmente sinonimo di un legame coordinato di sistemi meccanici, elettrici e di calcolo al fine di realizzare un prodotto ottimale. Sempre agli albori della meccatronica, ormai almeno quattro decenni orsono, veniva indicato che il prodotto meccatronico doveva avere una "funzionalità meccanica", ossia le parti che lo compongono dovevano operare in modo da generare leggi temporali di grandezze meccaniche (spostamenti, velocità, accelerazioni, forze, coppie, pressioni, portate, temperature, ...). Veniva altresì indicato che il prodotto meccatronico doveva disporre di un algoritmo di controllo, di tipo continuo, implementato per mezzo di un programma o di un processo più o meno complesso, che lo differenziava da un sistema elettro-meccanico, che presenta azioni di controllo semplici, realizzate per mezzo di interruttori, solenoidi, attuatori on-off, nei quali il controllo è implementato con parametri fissi, con relè, con semplici controllori logici programmabili (PLC). Le innumerevoli soluzioni oggi presenti in tutti i domini applicativi genericamente industriali, o più specifici quali ad esempio dell’automotive o dell’aerospazio, hanno superato tali originarie definizioni e differenziazioni, ma, a parere degli autori, restano ancora oggi valide le considerazioni sulla configurazione del sistema meccatronico, con particolare riferimento alla necessità di una trasversalità di competenze, di tipo prettamente sistemistico. Il contenuto del libro ha sia un obiettivo didattico, sia vuole essere un supporto introduttivo alla trattazione e al dimensionamento dei servosistemi, detti anche sistemi di attuazione controllata. Con riferimento al primo obiettivo, il libro raccoglie e descrive gli argomenti che vengono sviluppati nell’ambito delle lezioni dell’insegnamento "Meccatronica" offerto agli allievi della Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica del Politecnico di Torino, ed è un riferimento come note introduttive per il corso di III livello per la scuola di Dottorato di Ricerca denominato "Servosystems: Characteristics, analytical tools and application to a use case - aircraft fligh controls". Al fine del raggiungimento del secondo obiettivo, che intrinsecamente è anche la finalità formativa dei suddetti insegnamenti curriculari, si è cercato di introdurre nel testo gli strumenti indispensabili per la comprensione, identificazione, modellazione e simulazione di sistemi genericamente meccatronici, in particolare di sistemi che hanno una funzionalità meccanica e che hanno la configurazione di un servosistema.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Meccatronica_3_June_2021_v2.pdf

non disponibili

Descrizione: Libro completo
Tipologia: 2a Post-print versione editoriale / Version of Record
Licenza: Non Pubblico - Accesso privato/ristretto
Dimensione 90.86 MB
Formato Adobe PDF
90.86 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11583/2927864