L'interesse per la mitigazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici è in forte crescita. In particolare la pianificazione territoriale ha assunto un ruolo sempre più centrale, e anche gli strumenti e le politiche per affrontare la sfida climatica si stanno moltiplicando a tutti i livelli. In questo quadro sono però le città il principale terreno di analisi e sperimentazione delle politiche di adattamento, mentre i territori fragili e marginali sono ancora poco esplorati, sebbene siano i più colpiti dagli impatti. Le Alpi, in particolare, sono considerate tra le zone più vulnerabili ai cambiamenti climatici in Europa, registrando impatti due volte superiori alla media. Inoltre, le aree montane svolgono un ruolo indispensabile nel fornire risorse per l'approvvigionamento idrico, alimentare, energetico e ambientale, con effetti a cascata anche per le aree di pianura. Di conseguenza, a partire dai primi risultati del progetto Interreg-Alcotra ARTACLIM (Adattamento e resilienza dei territori alpini di fronte al cambiamento climatico), questo contributo propone una riflessione sulla complessità dell’adattamento ai cambiamenti climatici proprio in ambito alpino. Illustrando i risultati di un’indagine quali-quantitativa, l’articolo mette in evidenza le sfide che la pianificazione territoriale deve affrontare in contesti caratterizzati da iperframmentazione amministrativa, bassa densità abitativa e debolezza istituzionale. Ancor più che la spesso vituperata carenza di risorse finanziarie, tali sfide riguardano in primo luogo aspetti come la scala di pianificazione, la governance orizzontale e verticale, la formazione dei tecnici.

Adattamento al cambiamento climatico e Alpi. Grandi sfide per piccoli comuni / Pede, Elena; Staricco, Luca. - ELETTRONICO. - (2020), pp. 677-682. ((Intervento presentato al convegno L'Urbanistica italiana di fronte all'Agenda 2030. Portare territori e comunità sulla strada della sostenibilità e della resilienza tenutosi a Matera-Bari nel 5-6-7 giugno 2019.

Adattamento al cambiamento climatico e Alpi. Grandi sfide per piccoli comuni.

Pede,Elena;Staricco, Luca
2020

Abstract

L'interesse per la mitigazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici è in forte crescita. In particolare la pianificazione territoriale ha assunto un ruolo sempre più centrale, e anche gli strumenti e le politiche per affrontare la sfida climatica si stanno moltiplicando a tutti i livelli. In questo quadro sono però le città il principale terreno di analisi e sperimentazione delle politiche di adattamento, mentre i territori fragili e marginali sono ancora poco esplorati, sebbene siano i più colpiti dagli impatti. Le Alpi, in particolare, sono considerate tra le zone più vulnerabili ai cambiamenti climatici in Europa, registrando impatti due volte superiori alla media. Inoltre, le aree montane svolgono un ruolo indispensabile nel fornire risorse per l'approvvigionamento idrico, alimentare, energetico e ambientale, con effetti a cascata anche per le aree di pianura. Di conseguenza, a partire dai primi risultati del progetto Interreg-Alcotra ARTACLIM (Adattamento e resilienza dei territori alpini di fronte al cambiamento climatico), questo contributo propone una riflessione sulla complessità dell’adattamento ai cambiamenti climatici proprio in ambito alpino. Illustrando i risultati di un’indagine quali-quantitativa, l’articolo mette in evidenza le sfide che la pianificazione territoriale deve affrontare in contesti caratterizzati da iperframmentazione amministrativa, bassa densità abitativa e debolezza istituzionale. Ancor più che la spesso vituperata carenza di risorse finanziarie, tali sfide riguardano in primo luogo aspetti come la scala di pianificazione, la governance orizzontale e verticale, la formazione dei tecnici.
9788899237219
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Atti_XXII_Conferenza_Nazionale_SIU_Matera-Bari_INDICE_Planum_Publisher_2020 copia.pdf

non disponibili

Tipologia: 2a Post-print versione editoriale / Version of Record
Licenza: Non Pubblico - Accesso privato/ristretto
Dimensione 1.13 MB
Formato Adobe PDF
1.13 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11583/2835685