Il Politecnico di Torino ha recentemente avviato un programma di ampliamento e razionalizzazione dei propri spazi, che ambisce a guidare la riorganizzazione dell'Ateneo nei prossimi decenni. Mentre il disegno strategico del Masterplan di Ateneo ha iniziato a delinearsi un imprevisto ritardo nella realizzazione dei nuovi blocchi aule ha imposto l’urgente costruzione di un nuovo plesso temporaneo destinato ai corsi di Ingegneria, per il cui progetto il Politecnico ha deciso di proseguire sulla strada della collaborazione tra il proprio Ufficio Tecnico e il Dipartimento di Architettura e Design. Al di là dell'esito architettonico in sé l'esperienza rappresenta un'occasione di riflessione su alcune questioni di carattere più generale. In primo luogo è interessante verificare il rapporto tra un progetto di lunga scadenza e l'inevitabile indeterminatezza delle situazioni contingenti che tramite esso occorre gestire. Un ulteriore elemento di interesse è inoltre rappresentato dal lungamente dibattuto rapporto tra l'attività progettuale interna all'Accademia e il mondo dell'operatività. The Politecnico di Torino has recently launched an extension and improvement plan of its premises, aiming at managing the reorganization of the whole University in the next decades. While the strategic vision of the Atheneum's Masterplan was still being under definition an unexpected delay in the construction of a new educational building compelled to construct a new temporary building, which is supposed to host some of the Engineering courses. The administration of the Politecnico decided then to entrust the internal human resources with this task, involving in the design process its internal Technical Office and the Department of Architecture and Design. Other than the interest for the building itself, this experience introduces some possible and more general considerations. First of all it is important to verify the relationships between a long-term plan and the unavoidable uncertainty of the multiple incidental situations that can happen and that have to be managed. Furthermore an additional element of reflection is how the scientific research about architectural design can match the actual design activity and the real transformation processes.

Il progetto tra previsione e contingenza. Un tassello eterodosso nel Masterplan del Politecnico di Torino / Architectural design between prediction and contingency. A heterodox tile in the Masterplan of the Politecnico di Torino / Berta, Mauro; Rolfo, Davide. - In: ATTI E RASSEGNA TECNICA. - ISSN 0004-7287. - ELETTRONICO. - Nuova Serie - Anno LXXI:Numero 1-2-3 - Dicembre 2017(2017), pp. 55-64.

Il progetto tra previsione e contingenza. Un tassello eterodosso nel Masterplan del Politecnico di Torino / Architectural design between prediction and contingency. A heterodox tile in the Masterplan of the Politecnico di Torino

Berta Mauro;Rolfo Davide
2017

Abstract

Il Politecnico di Torino ha recentemente avviato un programma di ampliamento e razionalizzazione dei propri spazi, che ambisce a guidare la riorganizzazione dell'Ateneo nei prossimi decenni. Mentre il disegno strategico del Masterplan di Ateneo ha iniziato a delinearsi un imprevisto ritardo nella realizzazione dei nuovi blocchi aule ha imposto l’urgente costruzione di un nuovo plesso temporaneo destinato ai corsi di Ingegneria, per il cui progetto il Politecnico ha deciso di proseguire sulla strada della collaborazione tra il proprio Ufficio Tecnico e il Dipartimento di Architettura e Design. Al di là dell'esito architettonico in sé l'esperienza rappresenta un'occasione di riflessione su alcune questioni di carattere più generale. In primo luogo è interessante verificare il rapporto tra un progetto di lunga scadenza e l'inevitabile indeterminatezza delle situazioni contingenti che tramite esso occorre gestire. Un ulteriore elemento di interesse è inoltre rappresentato dal lungamente dibattuto rapporto tra l'attività progettuale interna all'Accademia e il mondo dell'operatività. The Politecnico di Torino has recently launched an extension and improvement plan of its premises, aiming at managing the reorganization of the whole University in the next decades. While the strategic vision of the Atheneum's Masterplan was still being under definition an unexpected delay in the construction of a new educational building compelled to construct a new temporary building, which is supposed to host some of the Engineering courses. The administration of the Politecnico decided then to entrust the internal human resources with this task, involving in the design process its internal Technical Office and the Department of Architecture and Design. Other than the interest for the building itself, this experience introduces some possible and more general considerations. First of all it is important to verify the relationships between a long-term plan and the unavoidable uncertainty of the multiple incidental situations that can happen and that have to be managed. Furthermore an additional element of reflection is how the scientific research about architectural design can match the actual design activity and the real transformation processes.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Berta M., Rolfo D., Il progetto tra previsione e contingenza.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo in versione PDF
Tipologia: 2a Post-print versione editoriale / Version of Record
Licenza: Creative commons
Dimensione 2.55 MB
Formato Adobe PDF
2.55 MB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11583/2703111
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo