Il disegno per l’innovazione percorre quasi sempre strade nuove, travalica frontiere di espressione grafica verso territori non ancora o solo in parte esplorati. Per l’avvento del calcestruzzo armato agli inizi del secolo scorso, si tratta di un'esperienza, che per il Disegno abbiamo definito sperimentalismo grafico, che anticipa la codificazione formale rimasta pressoché invariata fino a oggi. L’indagine di quelle forme espressive, è tema centrale della ricerca declinata tanto rispetto a finalità e a contenuti, quanto a segni, simboli, annotazioni, documentati da emblematici esempi. The design for innovation goes through unknown routes and crosses graphical expression boundaries to territories not yet or only partially explored. For the advent of reinforced concrete at the beginning of the twentieth century, this is an experience—which for the drawing we have defined graphical experimentalism—that anticipates the formal codification, which has remained almost invariable nowadays. The aim of the investigation of such expressive forms is the central theme of the research, both in terms of purpose and content, as well as signs, symbols, annotations, documented by emblematic examples.

Sperimentalismo grafico e invarianze di metodi nel disegno del cemento armato agli inizi del 1900: l’innovazione esige adattamento e invenzione di codici - Graphical experimentation and method invariances in the reinforced concrete design at the beginning of 1900: the innovation requires adaptation and invention of codes / Novello, Giuseppa; Bocconcino, MAURIZIO MARCO; Donato, Vincenzo. - ELETTRONICO. - (2017), pp. 859-870. ((Intervento presentato al convegno Territori e frontiere della rappresentazione - Territories and frontiers of representation tenutosi a Napoli nel 14-15-16 Settembre 2017.

Sperimentalismo grafico e invarianze di metodi nel disegno del cemento armato agli inizi del 1900: l’innovazione esige adattamento e invenzione di codici - Graphical experimentation and method invariances in the reinforced concrete design at the beginning of 1900: the innovation requires adaptation and invention of codes

NOVELLO, Giuseppa;BOCCONCINO, MAURIZIO MARCO;DONATO, VINCENZO
2017

Abstract

Il disegno per l’innovazione percorre quasi sempre strade nuove, travalica frontiere di espressione grafica verso territori non ancora o solo in parte esplorati. Per l’avvento del calcestruzzo armato agli inizi del secolo scorso, si tratta di un'esperienza, che per il Disegno abbiamo definito sperimentalismo grafico, che anticipa la codificazione formale rimasta pressoché invariata fino a oggi. L’indagine di quelle forme espressive, è tema centrale della ricerca declinata tanto rispetto a finalità e a contenuti, quanto a segni, simboli, annotazioni, documentati da emblematici esempi. The design for innovation goes through unknown routes and crosses graphical expression boundaries to territories not yet or only partially explored. For the advent of reinforced concrete at the beginning of the twentieth century, this is an experience—which for the drawing we have defined graphical experimentalism—that anticipates the formal codification, which has remained almost invariable nowadays. The aim of the investigation of such expressive forms is the central theme of the research, both in terms of purpose and content, as well as signs, symbols, annotations, documented by emblematic examples.
978-88-492-3507-4
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
UID2017_NOVELLO.pdf

non disponibili

Tipologia: 2. Post-print / Author's Accepted Manuscript
Licenza: Non Pubblico - Accesso privato/ristretto
Dimensione 6.13 MB
Formato Adobe PDF
6.13 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11583/2685047
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo