Il "Patrimonio dell'Umanità" e una possibile territorialità a scala planetaria