La nota propone l’applicazione del metodo geostatistico per la ricostruzione temporale della funzione di rilascio di sostanze contaminanti all’interno di reti di distribuzione di acqua potabile. Il problema viene risolto a partire dalla misura di valori discreti di concentrazione di sostanza inquinante rilevati da un sistema di sensori posizionati in uno o più nodi della rete e supponendo nota la posizione del punto di immissione. Lo studio, applicato ad un caso test noto in letteratura, presenta e mette a confronto i diversi risultati ottenuti ipotizzando sia un regime di tipo stazionario, sia un regime di moto vario. Viene inoltre valutata l’influenza del numero di stazioni di monitoraggio in cui misurare le concentrazioni di inquinanti, al fine di ridurre al minimo il numero dei sensori necessari ed il relativo costo di installazione e gestione, pur mantenendo una buona ricostruzione della funzione di rilascio.

Approccio geostatistico per la caratterizzazione di sorgenti contaminanti in reti acquedottistiche / Occelli, D.; Boano, Fulvio; Butera, Ilaria; Revelli, Roberto; Ridolfi, Luca. - ELETTRONICO. - (2010). ((Intervento presentato al convegno XXXII Convegno Nazionale di Idraulica e Costruzioni Idrauliche tenutosi a Palermo nel 14-17 settembre 2010.

Approccio geostatistico per la caratterizzazione di sorgenti contaminanti in reti acquedottistiche

BOANO, Fulvio;BUTERA, ILARIA;REVELLI, Roberto;RIDOLFI, LUCA
2010

Abstract

La nota propone l’applicazione del metodo geostatistico per la ricostruzione temporale della funzione di rilascio di sostanze contaminanti all’interno di reti di distribuzione di acqua potabile. Il problema viene risolto a partire dalla misura di valori discreti di concentrazione di sostanza inquinante rilevati da un sistema di sensori posizionati in uno o più nodi della rete e supponendo nota la posizione del punto di immissione. Lo studio, applicato ad un caso test noto in letteratura, presenta e mette a confronto i diversi risultati ottenuti ipotizzando sia un regime di tipo stazionario, sia un regime di moto vario. Viene inoltre valutata l’influenza del numero di stazioni di monitoraggio in cui misurare le concentrazioni di inquinanti, al fine di ridurre al minimo il numero dei sensori necessari ed il relativo costo di installazione e gestione, pur mantenendo una buona ricostruzione della funzione di rilascio.
9788890389528
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2010-APPROCCIO GEOSTATISTICO.pdf

non disponibili

Tipologia: 2. Post-print / Author's Accepted Manuscript
Licenza: Non Pubblico - Accesso privato/ristretto
Dimensione 742.82 kB
Formato Adobe PDF
742.82 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11583/2371965
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo