Sulla validazione di un modello dei deflussi a base concettuale