Marx e gli “accidenti” della storia universale. L’India, lo Stato e il mercato mondiale