Una lezione dell’Eclettismo di Carlo Ceppi: negoziare la globalizzazione