Il console Marco Lollio su La Stampa di Torino