Achille Castiglioni e la logica “scientifica” del progetto