Il fantastico cinematografico e la biblioteca