Lo "spazio" delle vacancies