Il ruolo della simulazione 3D per gli interventi all’articolazione coxofemorale