L’articolo riporta i risultati di una ricerca condotta nell’ambito del progetto “Energyskin: facciate edilizie attive”, finanziato dalla Regione Piemonte e dal FSE (Fondo Sociale Europeo), tra partner industriali e accademici con l’obiettivo di sviluppare, monitorare e ottimizzare la progettazione di un componente di involucro dinamico adattivo innovativo che, integrando la tecnologia della pompa di calore e del solare termico, utilizza l’involucro come fonte/pozzo di recupero di calore. La ricerca prende avvio dall’ipotesi di mettere a sistema le competenze accademiche con quelle delle realtà industriali per innescare quel processo che porta all’innovazione, superando le barriere degli specialismi che, nella prassi corrente, caratterizzano sia gli specifici modelli funzionali delle aziende sia gli ambiti disciplinari accademici.

Un componente di facciata attivo integrato nell’edificio: dallo studio al prototipo innovativo Active façade component integrated into the building: from the study to the innovative prototype / LEVRA LEVRON, Andrea; Manni, Valentino; Peretti, Gabriella; Thiebat, Francesca. - In: TECHNE. - ISSN 2239-0243. - ELETTRONICO. - 07:(2014), pp. 204-209. [10.13128/Techne-14551]

Un componente di facciata attivo integrato nell’edificio: dallo studio al prototipo innovativo Active façade component integrated into the building: from the study to the innovative prototype

LEVRA LEVRON, ANDREA;MANNI, VALENTINO;PERETTI, GABRIELLA;THIEBAT, FRANCESCA
2014

Abstract

L’articolo riporta i risultati di una ricerca condotta nell’ambito del progetto “Energyskin: facciate edilizie attive”, finanziato dalla Regione Piemonte e dal FSE (Fondo Sociale Europeo), tra partner industriali e accademici con l’obiettivo di sviluppare, monitorare e ottimizzare la progettazione di un componente di involucro dinamico adattivo innovativo che, integrando la tecnologia della pompa di calore e del solare termico, utilizza l’involucro come fonte/pozzo di recupero di calore. La ricerca prende avvio dall’ipotesi di mettere a sistema le competenze accademiche con quelle delle realtà industriali per innescare quel processo che porta all’innovazione, superando le barriere degli specialismi che, nella prassi corrente, caratterizzano sia gli specifici modelli funzionali delle aziende sia gli ambiti disciplinari accademici.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
14551-28318-1-SM.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: 2. Post-print / Author's Accepted Manuscript
Licenza: PUBBLICO - Tutti i diritti riservati
Dimensione 845.71 kB
Formato Adobe PDF
845.71 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11583/2547738
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo