Ancora su Omero in "A Silvia" di Leopardi. Una precisazione