Raffaello Sanzio, Lettera su Villa Madama