Un racconto di Forno di Massa e uno di Ponsacco