La cappella guariniana della Sindone, come riscrivere la genialità di un capolavoro?