Per la Torino-Lione ora tocca ai governi