1928: «La casa bella» e «Domus» giungono contemporaneamente sul mercato. I titoli non danno adito a dubbi; l’editoria ha colto l’opportunità di accompagnare il diffondersi di un gusto: come rendere moderna e in sintonia con i tempi la casa borghese? Come razionalizzarne l’uso? Come possono gli architetti sfruttare le possibilità offerte della produzione industriale? Come allargare il mercato dei complementi di arredo e degli oggetti che vanno trasformando i modi della vita domestica? Dalle risposte date a queste domande è derivata una tradizione che ancora oggi costituisce un vanto sia per la cultura progettuale sia per l’imprenditoria italiane, come questo libro dimostra.

Il design degli architetti italiani 1920-2000 / Dellapiana, Elena; Bulegato, Fiorella. - STAMPA. - (2022), pp. 1-256.

Il design degli architetti italiani 1920-2000

Dellapiana, Elena;Bulegato, Fiorella
2022

Abstract

1928: «La casa bella» e «Domus» giungono contemporaneamente sul mercato. I titoli non danno adito a dubbi; l’editoria ha colto l’opportunità di accompagnare il diffondersi di un gusto: come rendere moderna e in sintonia con i tempi la casa borghese? Come razionalizzarne l’uso? Come possono gli architetti sfruttare le possibilità offerte della produzione industriale? Come allargare il mercato dei complementi di arredo e degli oggetti che vanno trasformando i modi della vita domestica? Dalle risposte date a queste domande è derivata una tradizione che ancora oggi costituisce un vanto sia per la cultura progettuale sia per l’imprenditoria italiane, come questo libro dimostra.
978-88-928-2242-9
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11583/2972537