Dagli anni ‘40 fino agli anni ‘80 del secolo scorso poeti, letterati e scrittori di rilievo lavorano in Olivetti ricoprendo ruoli diversi, anche di grande responsabilità: nell’idea di Adriano Olivetti formazione tecnico-scientifica e umanistica si integrano in una collaborazione che, in un’industria a elevato contenuto tecnologico, contribuisce a un progresso equilibrato: l’incontro tra cultura e impresa è visto come il tramite attraverso cui sostenere il progresso trasformando l’industria stessa in luogo di elevazione materiale, culturale e sociale. È in questo panorama che si inserisce il presente studio, volto ad analizzare i due set da scrivania creati, a distanza di pochi anni, da Bruno Munari e Ettore Sottsass per Olivetti. Entrambi, progetti finalizzati alla costruzione del ‘perfetto’ luogo di lavoro dove si progetta dalla scrivania al portagraffette e dove «tutto rimanda ad una visione totale dello spazio e dell’azione umani».

La scrivania Olivetti: Bruno Munari e Ettore Sottsass / Vitali, Marco; Bertola, Giulia; Ronco, Francesca - In: Territorio, comunità e architettura nella Toscana di Olivetti / Ulivieri D., Bevilacqua M. G.. - STAMPA. - Pisa : Pisa University Press, 2021. - ISBN 978-88-3339-561-6. - pp. 241-253

La scrivania Olivetti: Bruno Munari e Ettore Sottsass.

Vitali, Marco;Bertola, Giulia;Ronco, Francesca
2021

Abstract

Dagli anni ‘40 fino agli anni ‘80 del secolo scorso poeti, letterati e scrittori di rilievo lavorano in Olivetti ricoprendo ruoli diversi, anche di grande responsabilità: nell’idea di Adriano Olivetti formazione tecnico-scientifica e umanistica si integrano in una collaborazione che, in un’industria a elevato contenuto tecnologico, contribuisce a un progresso equilibrato: l’incontro tra cultura e impresa è visto come il tramite attraverso cui sostenere il progresso trasformando l’industria stessa in luogo di elevazione materiale, culturale e sociale. È in questo panorama che si inserisce il presente studio, volto ad analizzare i due set da scrivania creati, a distanza di pochi anni, da Bruno Munari e Ettore Sottsass per Olivetti. Entrambi, progetti finalizzati alla costruzione del ‘perfetto’ luogo di lavoro dove si progetta dalla scrivania al portagraffette e dove «tutto rimanda ad una visione totale dello spazio e dell’azione umani».
978-88-3339-561-6
Territorio, comunità e architettura nella Toscana di Olivetti
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
12_Toscana_Olivetti_Vitali-Bertola-Ronco.pdf

non disponibili

Descrizione: paper
Tipologia: 2a Post-print versione editoriale / Version of Record
Licenza: Non Pubblico - Accesso privato/ristretto
Dimensione 8.17 MB
Formato Adobe PDF
8.17 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11583/2971776