Il progetto “Torino 2030: a prova di futuro” nasce come iniziativa di un gruppo di ricercatrici e ricercatori del mondo accademico torinese che, nella primavera/estate del 2020, hanno condiviso l’esigenza di ripensare la strategia di sviluppo dell’area metropolitana. Tale ripensamento è generato da due fattori concomitanti: da una parte, la contingenza della crisi pandemica che obbliga l’area vasta torinese a una trasformazione in chiave rigenerativa; dall’altra, la crisi strutturale dell’economia locale e della struttura sociale, da lungo tempo caratterizzate da diseguaglianze e debolezze. Il progetto che ne è nato “Torino 2030: a prova di futuro” è stato condiviso con i Rettori dei due Atenei e rappresenta un’opportunità per mettersi al servizio del territorio e della comunità al fine di contribuire, con i propri saperi e strumenti, a una visione integrata e strategica dello sviluppo e della trasformazione della metropoli postpandemia. La preparazione di questo documento si inserisce quindi nelle attività della cosiddetta “terza missione”. I saperi alla base del progetto di “Torino 2030: a prova di futuro” sono quelli specialistici e complementari delle diverse discipline SSH (Social Science & Humanities) e STEM (Science-Technology-Engineering-Mathematics) tipiche delle nostre due comunità accademiche. A fianco di questi, grazie al caratteristico percorso metodologico adottato,basato sull’approccio scientifico dei future studies, sono state incorporate e ricomprese tutte quelle preziose forme di conoscenza diffusa sul territorio che appartiene agli attori e operatori dei diversi settori toccati dalla ricerca. “Torino 2030: a prova di futuro” si caratterizza quindi per essere una “ricerca-azione”, con solide basi scientifiche e una fondamentale capacità di risposta a quel bisogno di futuro messo in evidenza nella introduzione e nei capitoli successivi. L’area torinese, nel suo insieme, si è spesso caratterizzata come ambito di sperimentazione e innovazione e, anche in questi anni difficili, è in grado di progettare un futuro all’altezza delle sfide che la attendono. Da questa ricerca-azione è nato un progetto che ha individuato 6 sfide, 12 missioni e 41 azioni volte a affrontare i problemi sociali, economici, ambientali e territoriali dell’area vasta metropolitana. Problematiche che richiedono una classe dirigente coesa e capace di mettere a valore la diversità organizzata che caratterizza il tessuto economico, civile e culturale del territorio.

TORINO 2030. A prova di futuro / Mellano, Paolo; Barbera, Filippo; Bocco, Andrea; DE ROSSI, Antonio; Guerzoni, Marco; Lombardi, Patrizia; Quarta, Alessandra; Semi, Giovanni. - STAMPA. - (2021), pp. 1-232.

TORINO 2030. A prova di futuro

MELLANO, Paolo;BOCCO, Andrea;DE ROSSI, Antonio;LOMBARDI, Patrizia;
2021

Abstract

Il progetto “Torino 2030: a prova di futuro” nasce come iniziativa di un gruppo di ricercatrici e ricercatori del mondo accademico torinese che, nella primavera/estate del 2020, hanno condiviso l’esigenza di ripensare la strategia di sviluppo dell’area metropolitana. Tale ripensamento è generato da due fattori concomitanti: da una parte, la contingenza della crisi pandemica che obbliga l’area vasta torinese a una trasformazione in chiave rigenerativa; dall’altra, la crisi strutturale dell’economia locale e della struttura sociale, da lungo tempo caratterizzate da diseguaglianze e debolezze. Il progetto che ne è nato “Torino 2030: a prova di futuro” è stato condiviso con i Rettori dei due Atenei e rappresenta un’opportunità per mettersi al servizio del territorio e della comunità al fine di contribuire, con i propri saperi e strumenti, a una visione integrata e strategica dello sviluppo e della trasformazione della metropoli postpandemia. La preparazione di questo documento si inserisce quindi nelle attività della cosiddetta “terza missione”. I saperi alla base del progetto di “Torino 2030: a prova di futuro” sono quelli specialistici e complementari delle diverse discipline SSH (Social Science & Humanities) e STEM (Science-Technology-Engineering-Mathematics) tipiche delle nostre due comunità accademiche. A fianco di questi, grazie al caratteristico percorso metodologico adottato,basato sull’approccio scientifico dei future studies, sono state incorporate e ricomprese tutte quelle preziose forme di conoscenza diffusa sul territorio che appartiene agli attori e operatori dei diversi settori toccati dalla ricerca. “Torino 2030: a prova di futuro” si caratterizza quindi per essere una “ricerca-azione”, con solide basi scientifiche e una fondamentale capacità di risposta a quel bisogno di futuro messo in evidenza nella introduzione e nei capitoli successivi. L’area torinese, nel suo insieme, si è spesso caratterizzata come ambito di sperimentazione e innovazione e, anche in questi anni difficili, è in grado di progettare un futuro all’altezza delle sfide che la attendono. Da questa ricerca-azione è nato un progetto che ha individuato 6 sfide, 12 missioni e 41 azioni volte a affrontare i problemi sociali, economici, ambientali e territoriali dell’area vasta metropolitana. Problematiche che richiedono una classe dirigente coesa e capace di mettere a valore la diversità organizzata che caratterizza il tessuto economico, civile e culturale del territorio.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
copertina.pdf

accesso aperto

Descrizione: copertina
Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: PUBBLICO - Tutti i diritti riservati
Dimensione 892.51 kB
Formato Adobe PDF
892.51 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Torino 2030-bassa risoluzione.pdf

accesso aperto

Descrizione: versione finale data alle stampe
Tipologia: 2a Post-print versione editoriale / Version of Record
Licenza: PUBBLICO - Tutti i diritti riservati
Dimensione 3.93 MB
Formato Adobe PDF
3.93 MB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11583/2900272