Una didattica circolare e “appropriata”: ambiente, tecnologia, società