il volume costituisce un bilancio di tre anni di attività dell'autore come vicesindaco e assessore all'urbanistica e all'edilizia nella città di Torino, nel periodo tra la fine di un stema di governo durato circa trentanni e l'inizio di una nuova fase storica. Al tempo stesso espone una visione della città del futuro, nella transizione postindustriale, come possibile laboratorio di sostenibilità, resilienza e giustizia sociale. Partendo dall'analisi critica del governo della Giunta Appendino, l'autore evidenzia le difficoltà di un'esperienza che non è riuscita a portare fino in fondo l'idea di cambiamento atteso dagli elettori. Individua nella tutela dell'ambiente, nel progetto di qualità dell'architettura e della città, nell'incremento delle opportunità di lavoro e nella promozione dei servizi pubblici a scala territoriale, i principali obiettivi che dovrà assumere una nuova amministrazione se vorrà fare della città un luogo di ridistribuzione di risorse, di partecipazione democratica e di cura dei cittadini. La premessa di Tomaso Montanari sottolinea il ruolo e la responsabilità civile dell'intellettuale e la postfazione in forma di intervista di Jacopo Ricca, contribuisce ad articolare le riflessioni oggetto del libro.

Torino futura. Riflessioni e proposte di un ex vicesindaco / Montanari, Guido. - STAMPA. - (2021), pp. 11-197.

Torino futura. Riflessioni e proposte di un ex vicesindaco

guido montanari
2021

Abstract

il volume costituisce un bilancio di tre anni di attività dell'autore come vicesindaco e assessore all'urbanistica e all'edilizia nella città di Torino, nel periodo tra la fine di un stema di governo durato circa trentanni e l'inizio di una nuova fase storica. Al tempo stesso espone una visione della città del futuro, nella transizione postindustriale, come possibile laboratorio di sostenibilità, resilienza e giustizia sociale. Partendo dall'analisi critica del governo della Giunta Appendino, l'autore evidenzia le difficoltà di un'esperienza che non è riuscita a portare fino in fondo l'idea di cambiamento atteso dagli elettori. Individua nella tutela dell'ambiente, nel progetto di qualità dell'architettura e della città, nell'incremento delle opportunità di lavoro e nella promozione dei servizi pubblici a scala territoriale, i principali obiettivi che dovrà assumere una nuova amministrazione se vorrà fare della città un luogo di ridistribuzione di risorse, di partecipazione democratica e di cura dei cittadini. La premessa di Tomaso Montanari sottolinea il ruolo e la responsabilità civile dell'intellettuale e la postfazione in forma di intervista di Jacopo Ricca, contribuisce ad articolare le riflessioni oggetto del libro.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
montanari_definitivo.pdf

non disponibili

Descrizione: pubblicazione
Tipologia: 1. Preprint / submitted version [pre- review]
Licenza: Non Pubblico - Accesso privato/ristretto
Dimensione 2.31 MB
Formato Adobe PDF
2.31 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11583/2872992