L’incremento esponenziale della popolazione immigrata e i profondi mutamenti demografici dell’Italia rendono urgente l’esigenza di adeguare i Servizi Sanitari, in modo tale che sia possibile assistere pazienti potenzialmente più vulnerabili e portatori di altri sistemi di valori e distinte percezioni del sintomo, della malattia e delle soluzioni terapeutiche. Il volume pone l’attenzione sulla necessità di ripensare i luoghi dedicati alla prevenzione e alla cura dal punto di vista organizzativo, gestionale e degli spazi, affrontando il problema della diversità e rivolgendo l’attenzione sia alle esigenze psico-fisiche che socio-culturali degli utenti. L’approccio è studiato per favorire la transizione da un modello operativo tradizionale di tipo biomedico (una malattia, una cura) a un modello più complesso e globale per inserire la gestione del paziente in una ritrovata centralità rispetto alla sua prospettiva di vita. Affinché il diritto alla salute e all’accesso ai Servizi Sanitari sia effettivo deve coniugarsi con risposte necessariamente plurali, capaci di adeguarsi alle differenti esigenze che nascono da società sempre più multiculturali.

Salute e spazi per la cura. Ripensare le strutture sanitarie in una prospettiva multiculturale / De Filippi, Francesca; Cocina, Grazia Giulia. - STAMPA. - (2020), pp. 1-153.

Salute e spazi per la cura. Ripensare le strutture sanitarie in una prospettiva multiculturale

Francesca De Filippi;Grazia Giulia Cocina
2020

Abstract

L’incremento esponenziale della popolazione immigrata e i profondi mutamenti demografici dell’Italia rendono urgente l’esigenza di adeguare i Servizi Sanitari, in modo tale che sia possibile assistere pazienti potenzialmente più vulnerabili e portatori di altri sistemi di valori e distinte percezioni del sintomo, della malattia e delle soluzioni terapeutiche. Il volume pone l’attenzione sulla necessità di ripensare i luoghi dedicati alla prevenzione e alla cura dal punto di vista organizzativo, gestionale e degli spazi, affrontando il problema della diversità e rivolgendo l’attenzione sia alle esigenze psico-fisiche che socio-culturali degli utenti. L’approccio è studiato per favorire la transizione da un modello operativo tradizionale di tipo biomedico (una malattia, una cura) a un modello più complesso e globale per inserire la gestione del paziente in una ritrovata centralità rispetto alla sua prospettiva di vita. Affinché il diritto alla salute e all’accesso ai Servizi Sanitari sia effettivo deve coniugarsi con risposte necessariamente plurali, capaci di adeguarsi alle differenti esigenze che nascono da società sempre più multiculturali.
978-88-9295-058-0
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
058-0 interno stampa.pdf

non disponibili

Descrizione: Monografia
Tipologia: 2a Post-print versione editoriale / Version of Record
Licenza: Non Pubblico - Accesso privato/ristretto
Dimensione 4.85 MB
Formato Adobe PDF
4.85 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11583/2851433