Antropologia trasformativa e design di sistema alla prova delle povertà urbane più estreme