In questo periodo, in cui l’informatica permette di ottenere effetti eccezionali di rappresentazione e di simulazione della realtà o, addirittura, di crearla dal nulla facendola sembrare reale, il disegno a mano, dell’esistente così come di un’idea progettuale, costituisce ancora sempre una fase di studio e di comunicativa unica nel suo genere, perché è l’espressione più immediata del proprio pensiero. Un pensiero che si esplicita e prende forma attraverso gestualità grafiche dense di personali valenze significative, risultando in grado di esternare e rendere vivi, attraverso la creazione di immagini, aspetti particolari di ambienti, volumi e forme, presenti nel mondo circostante o in un mondo immaginato. Costituisce il risultato esplicito di un processo mentale oltreché fisico, che lega la visione, la conoscenza selettiva, l’interpretazione del reale o dell’immaginato, un processo nodale per trasmettere osservazioni e sintesi grafiche personali e personalizzate su precisi caratteri: aspetti che la mente ha elaborato e selezionato come fattori basilari del contesto esaminato, da comunicare attraverso immagini che sintetizzano il pensiero con l’immediatezza del gesto, in un equilibrio variabile tra approcci culturali, teorici, analitici, creativi e quello emotivo. L’intenzione di questo libro, dedicato soprattutto agli studenti di Architettura, è pertanto di proporre mediante studi e disegni che spaziano dall’ambiente alla città all’architettura, spunti per comprendere l’importanza di mantenere nella propria formazione il ruolo storicamente consolidato del disegno a mano, integrativo con le rappresentazioni informatizzate più avanzate. Ciascun metodo possiede e propone approcci espressivi e comunicativi diversificati, con peculiarità e potenzialità proprie, che risultano spesso complementari, fornendo risposte conoscitive e creative differenti, ma tutte utili per formare il bagaglio espressivo di un architetto.

Il disegno per conoscere e raccontare l'architettura e l'ambiente / Davico, Pia. - STAMPA. - (2019), pp. 1-296.

Il disegno per conoscere e raccontare l'architettura e l'ambiente

Pia Davico
2019

Abstract

In questo periodo, in cui l’informatica permette di ottenere effetti eccezionali di rappresentazione e di simulazione della realtà o, addirittura, di crearla dal nulla facendola sembrare reale, il disegno a mano, dell’esistente così come di un’idea progettuale, costituisce ancora sempre una fase di studio e di comunicativa unica nel suo genere, perché è l’espressione più immediata del proprio pensiero. Un pensiero che si esplicita e prende forma attraverso gestualità grafiche dense di personali valenze significative, risultando in grado di esternare e rendere vivi, attraverso la creazione di immagini, aspetti particolari di ambienti, volumi e forme, presenti nel mondo circostante o in un mondo immaginato. Costituisce il risultato esplicito di un processo mentale oltreché fisico, che lega la visione, la conoscenza selettiva, l’interpretazione del reale o dell’immaginato, un processo nodale per trasmettere osservazioni e sintesi grafiche personali e personalizzate su precisi caratteri: aspetti che la mente ha elaborato e selezionato come fattori basilari del contesto esaminato, da comunicare attraverso immagini che sintetizzano il pensiero con l’immediatezza del gesto, in un equilibrio variabile tra approcci culturali, teorici, analitici, creativi e quello emotivo. L’intenzione di questo libro, dedicato soprattutto agli studenti di Architettura, è pertanto di proporre mediante studi e disegni che spaziano dall’ambiente alla città all’architettura, spunti per comprendere l’importanza di mantenere nella propria formazione il ruolo storicamente consolidato del disegno a mano, integrativo con le rappresentazioni informatizzate più avanzate. Ciascun metodo possiede e propone approcci espressivi e comunicativi diversificati, con peculiarità e potenzialità proprie, che risultano spesso complementari, fornendo risposte conoscitive e creative differenti, ma tutte utili per formare il bagaglio espressivo di un architetto.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2019 LIBRO DISEGNO parte 1 pp.1_99.pdf

non disponibili

Tipologia: 2a Post-print versione editoriale / Version of Record
Licenza: Non Pubblico - Accesso privato/ristretto
Dimensione 9.22 MB
Formato Adobe PDF
9.22 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
2019 LIBRO DISEGNO parte 2 pp.100_149.pdf

non disponibili

Tipologia: 2a Post-print versione editoriale / Version of Record
Licenza: Non Pubblico - Accesso privato/ristretto
Dimensione 6.97 MB
Formato Adobe PDF
6.97 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
2019 LIBRO DISEGNO parte 3 pp. 150_194.pdf

non disponibili

Tipologia: 2a Post-print versione editoriale / Version of Record
Licenza: Non Pubblico - Accesso privato/ristretto
Dimensione 7.18 MB
Formato Adobe PDF
7.18 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
2019 LIBRO DISEGNO parte 4 pp.195_239.pdf

non disponibili

Tipologia: 2a Post-print versione editoriale / Version of Record
Licenza: Non Pubblico - Accesso privato/ristretto
Dimensione 9.12 MB
Formato Adobe PDF
9.12 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
2019 LIBRO DISEGNO parte 5 pp.240_296.pdf

non disponibili

Tipologia: 2a Post-print versione editoriale / Version of Record
Licenza: Non Pubblico - Accesso privato/ristretto
Dimensione 9.12 MB
Formato Adobe PDF
9.12 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11583/2788156