Questa tesi si colloca nel contesto dell'elaborazione automatica di immagini di microscopia a fluorescenza, e si propone di studiare algoritmi utili per identificare e seguire automaticamente l'evoluzione dei microtubuli astrali. L'uso di metodiche di elaborazione e analisi di immagini sta assumendo un ruolo sempre più importante nelle scienze biomediche, in quanto è possibile generare enormi masse di dati che contengono informazioni dinamiche su strutture subcellulari in vivo. Lo studio dell'evoluzione dinamica di tali strutture (di cui i microtubuli rappresentano un significativo esempio) permette di ottenere informazioni di fondamentale importanza nei campi della biologia molecolare e della medicina. Per esempio, è noto come il corretto orientamento del fuso mitotico sia un fattore importante che regola la differenziazione cellulare durante l'embriogenesi, e che quindi mutazioni in geni che interessano tale processo (ASPM - abnormal spindle-like microcephaly associated, CIT - citron kinase) siano responsabili di casi di microcefalia. Entrambi questi geni sono coinvolti nell'organizzazione dei microtubuli astrali, e interagiscono tra loro in maniera non completamente compresa. Il presente lavoro si colloca quin- di nell'ambito di un'attività di ricerca volta a chiarire aspetti legati ad anormale nucleazione e instabilità dei microtubuli astrali in cellule in cui questi geni siano stati soppressi tramite specifici siRNA. Tale attività è sponsorizzata dall'associazio- ne Telethon (grant n. 12095) e dall'Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (AIRC - grant n. IG 17527), il che testimonia le grandi ricadute mediche, attuali e potenziali, di questo tipo di ricerca.

Rilevazione automatica di microtubuli astrali in immagini di microscopia a fluorescenza / Olmo, Gabriella. - STAMPA. - (2016), pp. 1-147.

Rilevazione automatica di microtubuli astrali in immagini di microscopia a fluorescenza

Gabriella Olmo
2016

Abstract

Questa tesi si colloca nel contesto dell'elaborazione automatica di immagini di microscopia a fluorescenza, e si propone di studiare algoritmi utili per identificare e seguire automaticamente l'evoluzione dei microtubuli astrali. L'uso di metodiche di elaborazione e analisi di immagini sta assumendo un ruolo sempre più importante nelle scienze biomediche, in quanto è possibile generare enormi masse di dati che contengono informazioni dinamiche su strutture subcellulari in vivo. Lo studio dell'evoluzione dinamica di tali strutture (di cui i microtubuli rappresentano un significativo esempio) permette di ottenere informazioni di fondamentale importanza nei campi della biologia molecolare e della medicina. Per esempio, è noto come il corretto orientamento del fuso mitotico sia un fattore importante che regola la differenziazione cellulare durante l'embriogenesi, e che quindi mutazioni in geni che interessano tale processo (ASPM - abnormal spindle-like microcephaly associated, CIT - citron kinase) siano responsabili di casi di microcefalia. Entrambi questi geni sono coinvolti nell'organizzazione dei microtubuli astrali, e interagiscono tra loro in maniera non completamente compresa. Il presente lavoro si colloca quin- di nell'ambito di un'attività di ricerca volta a chiarire aspetti legati ad anormale nucleazione e instabilità dei microtubuli astrali in cellule in cui questi geni siano stati soppressi tramite specifici siRNA. Tale attività è sponsorizzata dall'associazio- ne Telethon (grant n. 12095) e dall'Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (AIRC - grant n. IG 17527), il che testimonia le grandi ricadute mediche, attuali e potenziali, di questo tipo di ricerca.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
tesi Gabriella OLMO.pdf

accesso aperto

Tipologia: 2. Post-print / Author's Accepted Manuscript
Licenza: Creative commons
Dimensione 15.58 MB
Formato Adobe PDF
15.58 MB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11583/2706719
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo