Vuoti di memoria: volontarie omissioni e ‘falsi ricordi’ nella costruzione del progetto