Architettura e liturgia: autonomia e norma nel progetto