Il progetto come deposito di memorie e di cultura