Il volume, esito di un triennale lavoro di ricerca, a carattere interdisciplinare tra la storia della città, dell'urbanistica e il rilievo urbano, analizza il ruolo storico e la natura dei cosiddetti "centri periferici" della città storica, la loro formazione e trasformazione nel tempo. Settori di Torino che hanno una connotazione ben precisa, non aulica, ma di notevole valore, che meritano una conoscenza attenta e una salvaguardia precisa. I termini "borgo" e "borgata", pur riferiti entrambi a zone esterne al nucleo più antico della città, vengono usati di frequente in modo improprio. Facendo chiarezza sul valore dei due termini e sull'origine storica dei comparti urbani che vi fanno riferimento, il volume per i 17 borghi e le 14 borgate che sono oggetto d'analisi offre capitoli specifici, mentre una serie di corposi saggi introduttivi definisce metodologicamente i confini e i risultati della ricerca, le logiche d'approccio e la documentazione storica di riferimento. Il volume gode del patrocinio della Città di Torino, del CESRAMP e ha beneficiato del sostegno dell’Archivio Storico e dell’Archivio di Stato di Torino. La lettura critico-analitica di ciascuna delle 31 realtà borghigiane inerente la loro formazione storica è riassunta nei paragrafi RIFERIMENTI ICONOGRAFICI di Chiara DEVOTI (tot. pp. 80), mentre quella riguardante l'individuazione dei segni e dei caratteri degli insediamenti originari all'interno del tessuto cittadino odierno è riassunta nei paragrafi RILIEVO URBANO e EDIFICI E LUOGHI IDENTITARI di Pia DAVICO (tot. pp. 162). Il volume è recensito nella rivista “Storia Urbana” (n.148, 2016). Il saggio “Connotazione dei luoghi non centrali attraverso la cartografia storica” di Chiara DEVOTI vi è definito «una carrellata cartografica che alla disamina tecnica dello strumento cartografico associa profonda consapevolezza per le ricadute specifiche (anche attraverso otto corposissime schede puntuali sulle mappe-chiave per l’indagine)». Il saggio “Il rilievo urbano per comprendere i segni della storia nella città odierna” di Pia DAVICO vi è definito «innovativa apertura dell’analisi urbana a carattere più prettamente storico alla conoscenza attraverso il rilievo urbano, in una felice sinergia di competenze scientifiche».

La storia della città per capire, il rilievo urbano per conoscere. Borghi e borgate di Torino / Davico, Pia; Devoti, Chiara; Lupo, Giovanni Maria; Viglino, Micaela. - STAMPA. - (2014), pp. 1-416.

La storia della città per capire, il rilievo urbano per conoscere. Borghi e borgate di Torino

DAVICO, PIA;DEVOTI, CHIARA;LUPO, Giovanni Maria;VIGLINO, MICAELA
2014

Abstract

Il volume, esito di un triennale lavoro di ricerca, a carattere interdisciplinare tra la storia della città, dell'urbanistica e il rilievo urbano, analizza il ruolo storico e la natura dei cosiddetti "centri periferici" della città storica, la loro formazione e trasformazione nel tempo. Settori di Torino che hanno una connotazione ben precisa, non aulica, ma di notevole valore, che meritano una conoscenza attenta e una salvaguardia precisa. I termini "borgo" e "borgata", pur riferiti entrambi a zone esterne al nucleo più antico della città, vengono usati di frequente in modo improprio. Facendo chiarezza sul valore dei due termini e sull'origine storica dei comparti urbani che vi fanno riferimento, il volume per i 17 borghi e le 14 borgate che sono oggetto d'analisi offre capitoli specifici, mentre una serie di corposi saggi introduttivi definisce metodologicamente i confini e i risultati della ricerca, le logiche d'approccio e la documentazione storica di riferimento. Il volume gode del patrocinio della Città di Torino, del CESRAMP e ha beneficiato del sostegno dell’Archivio Storico e dell’Archivio di Stato di Torino. La lettura critico-analitica di ciascuna delle 31 realtà borghigiane inerente la loro formazione storica è riassunta nei paragrafi RIFERIMENTI ICONOGRAFICI di Chiara DEVOTI (tot. pp. 80), mentre quella riguardante l'individuazione dei segni e dei caratteri degli insediamenti originari all'interno del tessuto cittadino odierno è riassunta nei paragrafi RILIEVO URBANO e EDIFICI E LUOGHI IDENTITARI di Pia DAVICO (tot. pp. 162). Il volume è recensito nella rivista “Storia Urbana” (n.148, 2016). Il saggio “Connotazione dei luoghi non centrali attraverso la cartografia storica” di Chiara DEVOTI vi è definito «una carrellata cartografica che alla disamina tecnica dello strumento cartografico associa profonda consapevolezza per le ricadute specifiche (anche attraverso otto corposissime schede puntuali sulle mappe-chiave per l’indagine)». Il saggio “Il rilievo urbano per comprendere i segni della storia nella città odierna” di Pia DAVICO vi è definito «innovativa apertura dell’analisi urbana a carattere più prettamente storico alla conoscenza attraverso il rilievo urbano, in una felice sinergia di competenze scientifiche».
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Borghi e Borgate - rassegna stampa completa.pdf

non disponibili

Tipologia: 2. Post-print / Author's Accepted Manuscript
Licenza: Non Pubblico - Accesso privato/ristretto
Dimensione 3.85 MB
Formato Adobe PDF
3.85 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
B&b - rassegna stampa.pdf

non disponibili

Tipologia: 1. Preprint / submitted version [pre- review]
Licenza: Non Pubblico - Accesso privato/ristretto
Dimensione 563.13 kB
Formato Adobe PDF
563.13 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11583/2544379
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo