“Giovani e indifese”. Il restauro delle architetture per la mobilità