Cura scientifica della mostra (con Claudio Germak), progetto allestimenti (con Studio De Ferrari Architetti), cura catalogo edizione 2008. La ricerca MURST Sistema Design Italia ha costituito occasione per la costituzione di un Osservatorio Permanente sul sistema design territoriale (regione Piemonte). Le azioni dell'Osservatorio possono essere così sintetizzate: - aggiornamento fisico della mostra PIEMONTE TORINO DESIGN attraverso la raccolta di nuovi prodotti progettati e/o prodotti nell'ambito del territorio regionale. I prodotti, oltre a costituire il materiale documentario dell'esposizione itinerante, sono archiviati come COLLEZIONE PIEMONTE TORINO DESIGN per la quale è prevista una sede fisica permanente nel futuro Design Center nelle aree di FIAT Mirafiori; - aggiornamento virtuale della COLLEZIONE PIEMONTE TORINO DESIGN attraverso la cura del sito www.piemontetorinodesign.it, creato a documentazione delle attività dell'Osservatorio; - programmazione e attuazione dei contatti internazionali, attraverso una rete di relazioni di cui sono attori principali Camera di commercio di Torino, Regione Piemonte (Settore Cultura e gli Istituti Italiani di cultura all'estero; Settore Internazionalizzazione e le relative Antenne all'estero, l'ICE e il sistema istituzionale italiano di rappresentanza all'estero: Ambasciate, Consolati, Istituti Italiani di Cultura) e le Università di Design presenti all'estero con le quali vengono programmati Conferenze, Convegni, Seminari. Esempio di tali attività sono le edizioni della mostra Piemonte Torino Design nelle seguenti occasioni: Torino, Olimpiadi della Cultura (gennaio/marzo 2006) Canton, Cina (settembre 2006) Seminario "Riconoscere il design territoriale", Polo Inter-Universitario di Canton, Guangzhou Academy of Fine Arts Seul, Korea (ottobre 2006) Seminario “Innovazione e Disegno Industriale”, Kookmin University Ningbo, Cina (ottobre 2006) Seminario "Il Design in Piemonte”, Centro Espositivo Hong Kong (dicembre 2006) Seminario “Innovazione e Design in Piemonte”, Innocentre Kyoto, Giappone (marzo 2007) Seminario "Il disegno industriale tra Italia e Giappone: due realtà a confronto”, Università di Arte e Design di Kyoto Hanoi, Vietnam (aprile 2007) Seminario "Design per i sistemi produttivi locali", Università del Design Belo Horizonte, Brasile (giugno 2007) Seminario Internazionale "Glocal Design" Santiago del Cile (agosto 2007) “Italia & Chile go on design!” Universidad Mayor Istanbul (gennaio 2008), Seminario Internazionale “Design Italia & Turchia”, Università di Minar Sinan Bursa (2008), Cracovia (2008), Guadalajara (2008), Torino (edizione per 2008 Torino World Design Capital), Caracas (2009). Claudia De Giorgi nel 2009 ha curato la donazione della Collezione PIEMONTE TORINO DESIGN al Politecnico di Torino da parte di Regione Piemonte e SIAT-Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino.

Piemonte Torino Design / DE GIORGI, Claudia; Germak, Claudio; DE FERRARI, Giorgio. - (2006).

Piemonte Torino Design

DE GIORGI, CLAUDIA;GERMAK, Claudio;DE FERRARI, Giorgio
2006

Abstract

Cura scientifica della mostra (con Claudio Germak), progetto allestimenti (con Studio De Ferrari Architetti), cura catalogo edizione 2008. La ricerca MURST Sistema Design Italia ha costituito occasione per la costituzione di un Osservatorio Permanente sul sistema design territoriale (regione Piemonte). Le azioni dell'Osservatorio possono essere così sintetizzate: - aggiornamento fisico della mostra PIEMONTE TORINO DESIGN attraverso la raccolta di nuovi prodotti progettati e/o prodotti nell'ambito del territorio regionale. I prodotti, oltre a costituire il materiale documentario dell'esposizione itinerante, sono archiviati come COLLEZIONE PIEMONTE TORINO DESIGN per la quale è prevista una sede fisica permanente nel futuro Design Center nelle aree di FIAT Mirafiori; - aggiornamento virtuale della COLLEZIONE PIEMONTE TORINO DESIGN attraverso la cura del sito www.piemontetorinodesign.it, creato a documentazione delle attività dell'Osservatorio; - programmazione e attuazione dei contatti internazionali, attraverso una rete di relazioni di cui sono attori principali Camera di commercio di Torino, Regione Piemonte (Settore Cultura e gli Istituti Italiani di cultura all'estero; Settore Internazionalizzazione e le relative Antenne all'estero, l'ICE e il sistema istituzionale italiano di rappresentanza all'estero: Ambasciate, Consolati, Istituti Italiani di Cultura) e le Università di Design presenti all'estero con le quali vengono programmati Conferenze, Convegni, Seminari. Esempio di tali attività sono le edizioni della mostra Piemonte Torino Design nelle seguenti occasioni: Torino, Olimpiadi della Cultura (gennaio/marzo 2006) Canton, Cina (settembre 2006) Seminario "Riconoscere il design territoriale", Polo Inter-Universitario di Canton, Guangzhou Academy of Fine Arts Seul, Korea (ottobre 2006) Seminario “Innovazione e Disegno Industriale”, Kookmin University Ningbo, Cina (ottobre 2006) Seminario "Il Design in Piemonte”, Centro Espositivo Hong Kong (dicembre 2006) Seminario “Innovazione e Design in Piemonte”, Innocentre Kyoto, Giappone (marzo 2007) Seminario "Il disegno industriale tra Italia e Giappone: due realtà a confronto”, Università di Arte e Design di Kyoto Hanoi, Vietnam (aprile 2007) Seminario "Design per i sistemi produttivi locali", Università del Design Belo Horizonte, Brasile (giugno 2007) Seminario Internazionale "Glocal Design" Santiago del Cile (agosto 2007) “Italia & Chile go on design!” Universidad Mayor Istanbul (gennaio 2008), Seminario Internazionale “Design Italia & Turchia”, Università di Minar Sinan Bursa (2008), Cracovia (2008), Guadalajara (2008), Torino (edizione per 2008 Torino World Design Capital), Caracas (2009). Claudia De Giorgi nel 2009 ha curato la donazione della Collezione PIEMONTE TORINO DESIGN al Politecnico di Torino da parte di Regione Piemonte e SIAT-Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11583/2500003
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo