Afasia, differenza, appartenenza: le condizioni del progetto urbano contemporaneo