Contributi collodiani XLVIII: Pinocchio verso “il suo babbo”