"Un'altra città di Torino, per lo numero delli habitati rurali e de' palaggi nobili": il paesaggio collinare tra Sei e Settecento