Il rapporto pubbblico-privato nella gestione del piano: il caso di Torino